Macerata. Appello ai giornali: "Chi usa parole d’odio è complice di chi spara"

Carta di Roma, Fnsi, Odg, Usigrai e Articolo 21 si rivolgono agli operatori della comunicazione chiedendo l’impegno per un discorso corretto e informato, non "buonista", su migranti e profughi. "Superato un limite oltre il quale c’è il baratro, le responsabilità di chi racconta i fatti sono centrali"

“Né poveretti, né speciali”: verso una nuova comunicazione sulla disabilità

Seminario di formazione per giornalisti a Roma, per individuare priorità e modalità e mettere al bando “brutte parole” e “false credenze”, aiutando gli operatori della comunicazione a diventare più precisi quando si occupano di disabilità. Inail si impegna, “affinando ogni giorno gli strumenti per costruire il cambiamento culturale verso una società inclusiva”

Malattie e tumori rari, torna il Premio Omar per la comunicazione

Da quest'anno il concorso dedicato alla comunicazione su malattie e tumori rari è aperto alle associazioni di pazienti, pubblicitari, fotografi, creativi. In palio premi per un totale di 20 mila euro. Candidature entro il 14 gennaio

"Né poveretti, né speciali": seminario per giornalisti sulle disabilità

Promosso dal Dipartimento per le pari opportunità della Presidenza del Consiglio dei ministri, si svolgerà a Roma il 19 gennaio. Vale 8 crediti formativi. Previsti posti per non giornalisti

Reporters sans frontieres: 65 giornalisti uccisi nel 2017, Siria maglia nera

Sono 65 i giornalisti che nel 2017 hanno perso la vita in tutto il mondo per svolgere il proprio mestiere. A stilare la lista l'ong Reporters sans frontieres (Rsf). Il Paese più pericoloso in cui lavorare è la Siria con 12 giornalisti uccisi, seguito dal Messico con 11. Ma a destare allarme sono anche le Filippine